Dal 1800 Ai giorni nostri

Nel 1800 Carlo Marchisio, detto il Carlòt, era il padrone unico delle terre che circondavano la cascina che ancora oggi porta il suo stranom.
Non avendo eredi maschi, nel 1920, conferisce la loro gestione a Mario Mo - il nonno dell'attuale proprietario Claudio Mo - che successivamente acquista la cascina.
Dei 4 figli di Mario, solo Giovanni e Angelo subentrarono nella gestione della fattoria. Arrivando ai giorni nostri, le vicende familiari hanno fatto ricadere l'eredità su Angelo e successivamente su Claudio, che con orgoglio porta avanti il percorso iniziato da suo nonno.
Oggi, con l'aiuto della moglie e dei genitori, si prendo cura dei 7 ettari condotti a vigneto, dei noccioleti e dell'orto: la sua terra con la quale vive in sintonia perché l'ascolta comprendendo le sue esigenze.